giovedì 29 dicembre 2016

Books read in 2016.


Di questo 2016 ho amato soprattutto i libri che ho letto. De Silva e Gamberale sono stati i miei autori preferiti, ma sono stata catturata anche dall'amore ironico di Catalano e dal romanzo di formazione di Marco Missiroli (Atti osceni in luogo privato), che qui in foto manca. Dei libri che mi hanno strappato un sorriso e che allo stesso tempo mi hanno fatto riflettere tantissimo. 
Non ho ancora fatto una lista di libri da leggere per il prossimo anno, ma sul comodino ci sono Le ragazze di Emma Cline e la biografia di Marina Abramovic. 
Poi mi piacerebbe dedicarmi alla letteratura giapponese con Murakami e Banana Yoshimoto.
Vedremo.
E voi cosa avete letto in quest'anno?


11 commenti:

  1. Più di un libro al mese! Brava!!! Fossi così costante anche io :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riesco a leggere perché viaggio molto, altrimenti a casa leggerei poco!

      Elimina
  2. Io ho letto poco e male. La Ferrante, ma solo il primo, "Avrò cura di te" di Gamberale e Gramellini, della letteratura chick-lit presa per il kindle... e probabilmente altro che al momento non mi viene! :(
    Ho interrotto troppi libri a metà, non trovo più la concentrazione, sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrò cura di te l'ho letto anche io qualche anno fa, carino!

      Elimina
  3. Murakami e Banana Yoshimoto condivido.

    RispondiElimina
  4. Ammetto di aver letto poco e per la maggior parte graphic novel e fumetti.
    Tutta colpa dei testi universitari che hanno avuto la meglio prosciugando il tempo e la voglia.
    In compenso, ho anche io la biografia di Marina Abramovic ad attendermi e sono curiosissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ai tempi dell'uni leggevo meno!

      Elimina
  5. Belle letture! Nel 2016 ho decisamente superato le mie aspettative per quanto riguarda la lettura. Ho letto più del previsto, ci sono stati molti bei libri e mi sono dedicata di più ad albi illustrati e graphic novel. Spero di continuare così anche per il 2017!
    Adoro Banana Yoshimoto ❤
    Murakami invece lo sto ancora scoprendo .

    RispondiElimina
  6. tra le nostre letture in comune c'è "non avevo capito niente": a me non è piaciuto :(

    com'è catalano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?? Io amo De Silva, anche se di lui ho amato di più Terapia di coppia per amanti.
      Catalano è un idolo, se cerchi una lettura leggera e ironica, lui è perfetto.

      Elimina
  7. Adoro la Yoshimoto,alcune volte non convince fino in fondo ma alla fine di ogni libro ti lascia una bella sensazione.
    Murakami non ho letto tantissimo,ma anche lui mi piace molto.

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...