Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

Ciao 2011.

Se avessi il potere di poter cancellare dalla mia vita questo anno lo farei senza esitazioni... perché diciamoci la verità, a parte  aver visto per due volte i Subsonica ,  aver passato il mio esame di fisica alla prima botta,  allargato un pochino le mie conoscenze (amici del corso di inglese e conoscenze virtuali),  aver assaporato albe di fine estate , goduto della presenza e dell'aiuto di un'amica ... il resto può tranquillamente essere relegato in una discarica di periferia... Nonostante questo io, i miei 365 giorni, alla fine me li sono vissuti tutti , un po' controvoglia , un po' con la follia di certe gioie improvvise, un po' con l' ansia che non mi ha lasciato un attimo in pace, un po' con quell' ironia che in molti casi mi è stata davvero d'aiuto...e allora di tutto questo cerco di portarmi dietro il meglio. ...anche se non ci sono grandi eventi lasciati impressi sul calendario. E allora, ciao 2011 e grazie perché, no

Post-it #15

Immagine
In questo momento la sottoscritta soffre la mancanza di vena creativa, nonchè di ispirazione per scrivere un post intelligente, ma soprattutto che abbia un contenuto interessante. Non mi sembra il caso di ammorbarvi con le mie paturnie: - sui buoni propositi che per tradizione non rispetterò; - sulle mie sventure sentimentali; - su quanto è stronza la fidanzata del mio ex al quale le tirerei volentieri i capelli uno a d'uno (che stronza,violenta per giunta, che sono!); - su quello che non farò domani sera. Nel frattempo, però, vi consiglio questa canzone...

L'ultimo mese #26-27-28

Immagine
[Il giorno di S.Stefano]  [regali in ritardo]  [ieri ho cominciato con la stesura della tesi...un inferno]

L'ultimo mese #25 - Il mio Natale.

Per questo post niente foto. Vorrei semplicemente regalarvi tutti i volti che ho incontrato in questo giorno, così malinconico per me, eppure carico di speranze e gioie inattese. Non è stato un Natale particolare, il solito passato con la mia famiglia.  Ieri sono stata al pranzo cittadino per i poveri. Un'esperienza incredibile che mi ha fatto ritornare a casa con il cuore intriso di sentimenti contrastanti, che non riesco neanche a descrivere.  Ho conosciuto due storie, una in particolare che mi ha fatto sentire piccola piccola.  Guardare gli occhi di un ragazzo siriano che ti racconta del suo viaggio fatto su un gommone, poco più che adolescente, dei soldi che ha pagato per riuscire a costruirsi una vita migliore, della sua famiglia che non vede da 8 anni, della diffidenza e del razzismo di noi italiani...mi si stringe solo il cuore a trascriverle...Mi sono sentita impotente, avrei voluto aiutarlo, avere una bacchetta magica per cambiare con un tocco la sua storia...ma i

L'ultimo mese #24

Immagine
Le frittelle della vigilia. Inutile farvi mistero che ne ho mangiate tantissime.  Ma si fanno due volte all'anno e non potevo rinunciarci. [ Last Christmas - Scala & Kolancny Brothers ]

I miei auguri

Siccome tra qualche ora è Natale, io voglio farvi i miei personalissimi auguri. Auguro alle persone confuse come me, di ritrovare un po’ di pace nel loro cuore. Ai precari , un lavoro più stabile. Alle donne che piangono di nascosto per qualcuno , di voltare pagina e cercarsi uno migliore. A quelli che si credono belli , di mettersi ogni tanto in discussione. A chi ha paura di innamorarsi , di lasciarsi andare, perché l’amore, se nella verità, non fa mai male. Ai bambini desiderosi di affetto , di avere dei genitori pronti a donarglielo sacrificando carriera, griffe e aperitivi con gli amici. Ai cantanti , di poter scrivere sempre canzoni piene di vita. A quelli che vivono nella menzogna , di cercare ogni tanto la verità e soprattutto dirla. Agli innamorati tormentati , di riuscire a ritrovare la loro strada in nome di un amore vero. A quelli che vanno sempre di fretta , di assaporare il gusto della lentezza. A quelli che vivono con mille paure , di guardarle

L'ultimo mese #23

Immagine
Ieri sono andata ad un concerto di beneficenza in cui hanno suonato 4 coverband: Ligabue- Sopravvissuti e sopravviventi, Vasco - I Bambini di Vasco; Negramaro - Scomoda-mente Tribute Band; Jovanotti - Pensieri Positivi; non apprezzo molto il concetto di cover band...ma come alternativa non è male... il concerto è finito tardissimo ma ne è valsa la pena. Oggi sono senza voce, olè! PS. le prime due ve le consiglio sono davvero bravi! E la foto è del tipo che canta nella cover di Ligabue, oltre un gran figo, davvero bravo, mi fa impressione per quanto gli assomigli nei gesti e nella voce! ;) [ Balliamo sul mondo - Ligabue ]

Post-it #14

Ma secondo voi il natale ci rende più fottutamente sensibili? No, perchè io è da stamattina che me lo sto chiedendo. Ho fatto un sacco di beneficienza, non solo in termini di euro sia chiaro (basta pensare ai casi clinici a cui elargisco le mie attenzioni affettive), ho regalato un sacco di sorrisi, mi sono commossa a guardare le lucine dal balcone e ora come una cretina sento un vuoto enorme dentro...e cos'è? Non lo so. Andiamo bene. Sensibilità del cazzo che mi destabilizza. Non posso neanche ascoltare la musica che mi trasformo in una fontana. Ah, e stasera vado pure ad un concerto.

On air #36

Immagine
Perfetta per un risveglio tra sole, vento, freddo e nuvole (in pratica oggi non si capisce che tempo fa).

L'ultimo mese #22

Immagine
Oggi mi è arrivato un pacco da Anakin  (dei biscotti -fatti da lui stesso e già finiti perchè troppo buoni, della cioccolata e una letterina). Una vera sorpresa e...niente.  Vorrei dire tante cose,  vorrei scrivere di come sto vivendo questi giorni,  di come mi si riempie il cuore quando ascolto i bambini fare le preghiere alla novena di Natale,  di come sto incontrando, giorno per giorno, persone diverse che mi lasciano sempre qualcosa,  dei desideri che vorrei comunicare al mondo intero ma che faccio fatica a mettere per iscritto,  delle persone speciali che per fortuna esistono ancora, seppure troppo rare, di quelle che mi vogliono bene e mi riescono a donare anche per il tempo di un caffè un sorriso  e di quelle che pur volendomi bene mi fanno ogni giorno perdere quei 5 minuti di buon umore (vedi mia madre). E poi vorrei dirvi tante storie che un pò per stanchezza, un pò per pigrizia faccio davvero tanta fatica a lasciarle in questo spazio. Per ora albergano n

Pillole di saggezza #9

Essere donna è un compito terribilmente difficile, visto che consiste principalmente nell'avere a che fare con gli uomini. [Joseph Conrad]

L'ultimo mese #20-21

Immagine
[Scusate la foto fa piuttosto ca...re] Forse quando me l'ha regalato voleva addolcirmi. I miei nuovi occhiali. Dopo 3 anni ho nuovamente il trauma di non sapermi vedere allo specchio.

On air #35

Immagine

L'ultimo mese #19

Immagine
Ieri ho preso questi pensierini per le mie amiche (li personalizzerò dietro, sono dei segnalibri). Per ognuna c'è una frase specifica...e in più quello rosso....indovinate per chi è? .............................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................Per testadic.  Allora...ehm...dicevo...ecco...si ci siamo visti.  Un caffè fugace. E poi ciao. Viva la confusione, soprattutto quella della mia testa. [ Quella che non sei - Ligabue ]

Non vi racconterò.

Per la serie la mia vita come un telefilm , non vi racconterò quello che è successo sabato sera.  Non vi racconterò di un concerto che alla fin fin non è stato male, di un post concerto invece che...poteva andare meglio. Non vi racconterò dei baci che ci sono stati, e del sapore amaro che il mattino dopo ho ritrovato sulle mie labbra. Non vi racconterò delle decisioni che ho preso, della tristezza che mi è venuta, del vuoto che inspiegabilmente ho sentito nonostante per una notte mi sono ritrovata tra le sue braccia. Non vi racconterò tutto questo.

L'ultimo mese #16-17-18

Immagine
La maglia di una mia amica. Sabato mattina cercavo di mettere in ordine la mia stanza. Domenica fuori casa. Non poteva mancare il mare.

Post-it #13

Sono pronta con 40 minuti di anticipo, devo solo mettermi le scarpe e il profumo. Andiamo al concerto e io mi sento una ragazzetta in preda all'ormone frivolo, per giunta con un bel brufolo sulla guancia. Tanto per non farmi mancare nulla. Per non parlare dei puntini post-ceretta che mi sono usciti sulle gambe. Ma fate come vi pare, eh. Ho capito che resterete nascosti sotto le calze 100 denari, però....non si sa mai ecco. Ho messo un vestito, una maxi giacca e stivali con un tacco non eccessivamente alto. Forse ho esagerato, ma mia sorella dice che è sabato e devo osare. Ma io avrei preferito un jeans, una camicia e le mie scarpe rosse. Solo che di sicuro mi avrebbero preso per puzzabestia. E allora osiamo. Domani vi racconto. Ovviamente se c'è qualcosa da raccontare :)

Di dubbi simil-esistenziali.

Capita che tu un venerdì sera te ne stia a casa perché fuori fa freddo. Capita che, come sempre, tu stia cazzeggiando su facebook (ammetto che ultimamente la cosa sta diventando molto frequente). Capita che un beep scandaloso come quello della chat ti disturbi sul più bello, proprio mentre tu stai ascoltando la spiegazione della canzone Siamo solo noi di Vasco, direttamente da lui. Domani sera andiamo al concerto di quella ragazzetta lagnosa ? [ Ma buonasera! ] Andiamo . Anche se io in realtà avrei voluto dirgli... perchè non andiamo alla notte bianca di quel paesino vicino al mio, e anche al tuo ? Non fa niente che magari ci trasformiamo in ghiaccioli mentre ascoltiamo il gruppo xxx, ma almeno non ci sentiamo la lagna di quella ragazzetta, che ha fatto solo due canzoni che mi piacciono, dopo di chè, potrei tranquillamente rischiare il suicidio. Per carità è bravissima, ha una penna particolare, ma ragazza mia , una musica più allegra , no? No . Oggi, giusto per non esser

L'ultimo mese #15

Immagine
Ieri sera cena a casa di un'amica. Però cena vegetariana: passato di verdure con riso ai cereali. Peccato che c'era il dolce che era un kamikaze diabetico: torta al cioccolato, panna e nutella. Roba leggera, eh.

Quando a parlare è il silenzio.

Vorrei dirvi tante cose, provare per una volta, come James Joyce, a tirar fuori quel flusso di (in)coscienza che mi pervade l'anima, mette in moto i pensieri e mi stringe il cuore fino a spomparlo. E invece non mi esce una parola. Nemmeno una che possa dare un senso tangibile a questo flusso di pensieri. Me ne sto qui, a fissare la mia tisana ai mirtilli, a pensare a questo silenzio che si fa distanza. No, tranquilli, non mi sono fumata niente. E' che il Natale o mi mette troppo romanticismo nelle vene, oppure mi fa sprofondare nella tristezza più assoluta.  Come al solito non so trovare vie di mezzo.  [io ve li consiglio vivamente questi qua  (anche mentre leggete questo post, o altri più interessanti;)):  Drowning men - Fanfarlo ]

L'ultimo mese #14

Immagine
Passeggiata al mare alle 3 del pomeriggio. Un angolo di paradiso a pochi metri da casa. PS. quelle sono le mie nuove scarpe, mi fanno un pò ridere, ma mi piacciono troppo! :)

L'ultimo mese #13

Immagine
Ecco cosa significa avere un panificio nuovo di zecca sotto casa: che tua madre ti lasci 5 euro e ti dica "compra una ruota di focaccia per stasera". Tu la compri e siccome è calda te ne freghi che sono le 6 del pomeriggio e anticipi la cena. Che goduria.

L'ultimo mese #12

Immagine
Pranzo vegetariano: finocchi gratinati. Come si fanno? Prendete i finocchi (quanti ne volete) li bollite in modo tale da ammorbidirli, poi li sistemate in una teglia adatta per il forno (ovviamente dopo aver scolato l'acqua). Prendete delle zucchine, le tagliate a rondelle, e le mettete insieme ai finocchi nella teglia. Per insaporire ci mettete curry, timo, o qualsiasi spezia vi piaccia, parmigiano, un filo d'olio e pan grattato quanto basta. Mettete in forno e aspettate che si facciano (più o meno una mezzoretta, dipende dal vostro forno, anche il grill del microonde va bene). Quando state per sfornarli, ci mettere una sottiletta o del galbanino o della mozzarella. Fate sciogliere ed è pronto.

Il post che so non aspettavate.

Dopo averci messo la faccia, parlare dei ca**i propri fa sempre un certo effetto. Meno male però che la mia vita non  è poi così tanto privata a chi mi conosce. E se nel frattempo testadic o siamosoloamici dovesse passare di qui, ben venga un confronto (sulla verità tra l'altro). Allora cosa è successo?  In realtà niente. O quasi. O forse meno di niente. Fatto sta che sabato notte (ormai domenica) all'una mi arriva un sms di testadic che voleva sapere se anche quel giorno fossi rimasta a casa (visto che il giorno prima ci eravamo sentiti e gli avevo detto che non sarei uscita). Che diamine possa fregartene non lo so. Ma vabbè, ammetto che in queste occasioni il mio orgoglio si nasconde sotto terra. Rispondo, comincia la solita tiritera di messaggi che mi tiene attaccata al telefono più o meno fino alle due. In sintesi : non so perché mi ha mandato quel messaggio; era, a suo dire , nel letto, dopo un sabato in cui non era uscito perché aveva avuto divergenze con la fi

L'ultimo mese #11

Immagine
Acquisti di questa giornata passata interamente fuori casa (sui tacchi tra l'altro!): Té nero al bergamotto dal mercato equo solidale Liquore al cioccolato da un mercatino di beneficenza. Sono stracotta. Domani vi racconto la pazzia di questa giornata...ah...c'entra testadic, giusto per svelarvi qualcosa. [ Il movimento dell'aria - Rio ]

Pillole di saggezza #8

...il pianeta da cui cadi non ha poi tanto senso se tu non sai ascoltare,  per un solo momento, il diverso che ho da dire,  il diverso che ho da fare,  il diverso che son io da te che sei fin troppo uguale al pianeta che ti porti dietro  e non vedi proprio altro... a me resta il silenzio di quel che penso... [ Negramaro - Voglio molto di più ]

L'ultimo mese #10

Immagine
Ci sono persone che sono come dei tatuaggi per il pensiero: indelebili. Più stai alla larga e più ti ritornano in mente. Più cerchi un posto dove nasconderle, più sono lì che ti ricordano che nessun posto potrà tenerle alla larga, neanche l'angolo più lontano del tuo cuore. E purtroppo tu sei una di queste, e oggi quando mi hai abbracciato e io sono rimasta lì quasi di ghiaccio, mi sono sentita strana perché avrei voluto essere diversa. Ma purtroppo non posso concederti amore che non meriti. [la foto l'ho scattata oggi dal libro Il giorno in più] [ Radiohead - Creep ]

Ciao, ma come ti vesti? [Categorie estetiche di uomini che eviterei]

Immagine
In questi giorni di super cazzeggio mi sono spesso imbattuta nel mio perditempo preferito....guardare le foto su facebook. Tanto per non farmi mancare nulla e per deprimermi ulteriormente, il mio soggetto preferito è stato testadic . (Sono recidiva, lo so). E spulciando qua e là, ho visto certe cose orrende...che ho deciso di scriverci un post sulle categorie estetiche di uomini che eviterei. Premessa : ora chi si appresta a leggere questo post sicuramente dirà che sono una snob, viziata, che magari sono salita su un piedistallo a giudicare spudoratamente chiunque capiti a tiro. No, non cadete in questo tranello. Questo è un post ironico....e rimane tale. E' ovvio che se incontrassi una di queste categorie che sto per elencarvi, come è già successo, non sono lì a scanzarle, nè mi fermo alla apparenza. La mia conoscenza va oltre. E se hai una bella testa, il pantalone alla capri o il calzino rigato passa sicuramente in secondo piano (ora capirete perchè questi esempi). Quin

On air #34

Immagine
Chiudi gli occhi,immagina una gioia molto probabilmente penseresti a una partenza ah si vivesse solo di inizi  di eccitazioni da prima volta  quando tutto ti sorprende e  nulla ti appartiene ancora penseresti all'odore di un libro nuovo, a quello di vernice fresca, a un regalo da scartare, al giorno prima della festa, al 21 marzo al primo abbraccio, a una matita intera la primavera, alla paura del debutto, al tremore dell'esordio, ma tra la partenza e il traguardo nel mezzo c'è tutto il resto e tutto il resto è giorno dopo giorno e giorno dopo giorno è silenziosamente costruire e costruire è potere e sapere rinunciare alla perfezione  ma il finale è di certo più teatrale così di ogni storia ricordi solo la sua conclusione  così come l'ultimo bicchiere  l'ultima visione  un tramonto solitario  l'inchino e poi il sipario  tra l'attesa e il suo compimento  tra il primo tema e il testamento  nel mezzo c'è tutto il resto  e tutto il re

L'ultimo mese #9

Immagine
Oggi purtroppo niente foto fatta da me. Un pò per scazzo, anzi soprattutto per quello, ho deciso di non toccare la macchina fotografica. E poi ho quasi cazzeggiato per tutto il giorno da farmi venire un'apatia incredibile addosso con mal di testa compreso. Ma purtroppo non posso prendere altra novalgina, sono tre giorni che vado avanti così, e non vorrei esagerare. Ho appena chiuso una conversazione virtuale con una persona di genere maschile che mi ha lasciato con un sorriso sulle labbra, ma al tempo stesso con tanta amarezza che non so davvero come gestire. Vorrei fregarmene, come farebbero le persone normali, ma i miei ormoni sballati, la confusione che ho in testa e il mio essere complicata stampato a caratteri grossi nel DNA che mi porto dietro, mi vieta di fare tutto questo. Senza contare gli gnomi superattivi del mio cervello che ad ogni minima cosa mettono in moto una catena di montaggio per tenere in azione una macchina del pensiero più efficiente di qualsiasi altra cosa.

14 DICEMBRE #LEAVEMESSAGE

Immagine
Voglio segnalarvi un'iniziativa davvero originale, ma soprattutto carica di positività, dal blog Ma che davvero di Wonderland . L'ho appena letta e ho pensato di non poter non aderire. So che abitando in un piccolo centro, magari l'evento non avrà una portata massima...ma per quel giorno mi impegnerò magari a farmi un giro nel capoluogo.... Ne approfitto non solo per regalare un sorriso a quel "fortunato" che troverà il mio biglietto, ma anche per riscoprire la gioia che si prova nel dare, piuttosto che nel ricevere... Allora siccome scrivere un bigliettino e promuovere l'iniziativa non costa nulla, perchè non aderire? Vi invito a condividerlo sul vostro blog o profilo facebook!

L'ultimo mese #8

Immagine
A casa mia si respira aria di festa [come in tutte le case credo]. Però io me ne accorgo subito: non è domenica, nè sabato, e attorno alla tavola ci siamo tutti. E così, anche i piccoli gesti hanno qualcosa di magico oggi. Sarà l'aria di Natale, il clima primaverile (guardate che luce nella mia stanza!), l'amore nell'aria, i sorrisi delle persone che incontro, piccole speranze che crescono. Relax è la parola d'ordine, anche se ho avuto una mattinata abbastanza indaffarata: ho messo ordine negli armadi , tra l'altro non ho ancora finito, sono andata a messa, poi un caffè con le amiche e infine una passeggiata in centro. E oggi invece mi dedico allo shopping, altrimenti che senso ha avuto fare spazio nell'armadio? :) E poi naturalmente alla rilettura del mio libro preferito...riuscite ad indovinare quale? :) Vi lascio questa canzone... Io non sopporto la Pausini....ma oggi per strada delle ragazzine la cantavano...e non ho potuto fare a meno di canticchia

On air #33

Immagine
Buongiorno.... oggi è festa....e io ho un sacco di cose da fare...comincio dall'armadio! Buona giornata...anche se so che ora tutte le persone normali dormono! :)

26 volte felice [L'ultimo mese #5-6-7]

Immagine
Oggi posso dire addio all'esame che mi ha portato via due mesi e mezzo della mia vita, facendomi piangere, passare notti in bianco e facendomi accumulare ansia su ansia.  Innanzitutto ringrazio di cuore Marco , che è stato di fondamentale aiuto, senza di lui, oggi sarei andata all'esame con centomila dubbi in più. E poi voglio ringraziare chi mi è stato accanto in maniera virtuale in questo periodo dandomi tutto il sostegno di cui avevo bisogno. E poi i miei amici, quelli reali. Oggi sono 26 volte felice. Ho superato fisica alla prima "botta" con un voto che credo non faccia schifo. Soprattutto se studi qualcosa che non ha per nulla a che fare con la fisica. Dopo l'esame ho vagato per quasi due ore nel centro di Bari con un sorriso ebete in faccia mandando messaggi a mezza rubrica, scrivendo semplicemente che ero felice. So che molti mi avranno preso per pazza. Siamosoloamici mi ha addirittura chiesto se non avessi sbagliato destinatario. Ma la gioia di questo g

Di Natali e alberi e tante pessime emozioni. [L'ultimo mese #5].

Immagine
Questo è l'albero che abbiamo fatto a casa. Sì, noi non siamo di quelli che l'albero lo fanno l'8 dicembre, o che so io, il giorno di San Nicola. No. Mia madre ultimamente anticipa sempre di più i tempi. Temo che tra qualche anno lo farà dopo ferragosto. Ovviamente tutto questo per la mia gioia. Perché lei sa che io amo il Natale come un assorbente interno infilato male. Che poi chiedetemi perchè io provo questo odio viscerale verso il Natale e non so spiegarvelo. Magari vi rispondo che mi piacciono le lucine, i mercatini...ma quando poi penso all'atmosfera dei falsi sorrisi, all'ansia di dover organizzare, fare e strafare per passare quei giorni segnati a rosso....beh, mi parte l'embolo e soprattutto mi viene un'angoscia e una tristezza, che preferisco far finta che non sia Natale. E qui sfido chiunque a far finta che non sia Natale... come si fa con i parenti che ti piombano in casa, con i panettoni che invadono la dispensa, con le lucine che cant

[Film] Il giorno in più.

Immagine
Ed eccomi qui a parlarvi del film, tanto atteso, tanto.... Allora cominciamo col dire che per apprezzare il film, non dovete fare il paragone con il libro. Altrimenti il film vi sembrerà una....posso essere volgare? Diciamo cazzata, va'! Per questo mi limiterò a recensire il film cercando di non fare paragoni con il libro, proprio come ha detto Fabio [sono proprio un'adepta perfetta! hihihihi]. A parte gli scherzi, e questa mia ossessione che a volte sfiora la pazzia (per esempio oggi ho comprato un'altra copia de Il giorno in più, quella con le foto scattate da lui, e quindi ora sono a quota 3 copie dello stesso libro], vi dico che il film, se siete romantiche e innamorate dell'amore, dovete vederlo. Oppure se siete degli uomini incerti sul da fare, innamorati ma con poco coraggio...beh, oltre al fatto che forse è il caso di svegliarvi, andate al cinema, portate lei e magari dopo fatele una bella dichiarazione d'amore. E ovviamente leggetevi il libro. Se non si

Di pensieri random [l'ultimo mese #4]

Immagine
[foto scattata al mercato questa mattina] Se la domenica è il giorno del Signore, e come tale, va vissuta nel massimo riposo, la mia vita invece, per una strana devozione alla legge di Murphy, proprio in questo giorno si incasina come non mai. Io faccio di tutto per riposarmi, ma evidentemente la mia testa ancora confonde la nozione del riposare con quella del stancarsi. E sì, perché se uno la domenica dovrebbe starsene stravaccato sul divano a guardare un pò di tv trash o al massimo un bel film in streaming, io invece decido o di strapazzarmi per i centri commerciali, o di studiare come una matta, o di rivoluzionare casa o di fare tutte e tre le cose insieme, concentrando così tutti gli sforzi che mi sono fatta mancare in settimana in un unico giorno. E così oggi sveglia presto (tragica tra l'altro perchè ho sentito mister platessa), messa, giro al mercato, pulizie e ora mi tocca studiare e poi uscire nuovamente perchè ho promesso una passeggiata ai mercatini di San Nicola alle m

L'ultimo mese #3

Immagine
La Puglia è bella perché ti regala un Dicembre che sembra un Marzo inoltrato. Un sole che scalda nel cuore dell'autunno. E tu non vorresti far altro che andartene al mare, peccato che i miei appunti di fisica mi hanno tenuto legata alla sedia.

L'ultimo mese #2

Immagine
Oggi la mia amica Daniela si è laureata. Mi sono commossa. E anche costretta a trattenere le lacrime. Se un giorno dovesse arrivare anche la mia laurea, giuro non so come dovrò fare. Sono una dalla lacrima facile, lo ammetto, e questo non è per nulla piacevole.  Stasera, se tutto rimane confermato, dovrei andare al cinema a vedere il film del potenziale uomo della mia vita, che proprio perchè non mi ha ancora incontrato, è ancora single. Scherzi a parte, oggi, credo che tutti lo sappiate, esce il film di Fabio Volo dall'ononimo libro Il giorno in più , e non è un caso se io mi chiamo Michi Volo.  Buon venerdì sera! [ Il giorno in più- Malika Ayane ]

L'ultimo mese #1

Immagine
Sbirciando sul blog di Zelda   e su quello di Wonderland , ho deciso di dar vita ad una iniziativa simile da potervi mostrare e raccontare giorno per giorno sul mio blog (non disponendo di Flickr nè di tanta manualità e creatività) questo ultimo mese del 2011. Premessa: dicembre è uno dei mesi, anzi direi il mese, dell'anno che più odio in assoluto. Non mi piace il Natale, l'aria di falsità e di quel volemosebene facilotto, tutta quella fretta e ansia che le pubblicità ci impongono per organizzare pranzi che sfamerebbero un intero continente e quel consumismo esasperato che ti spinge a comprare senza senso. E così un pò per esorcizzare questo demone chiamato Dicembre, un pò per riuscire a cogliere il lato positivo di un mese che comunque avrà i suoi 31 giorni da vivere, ho deciso di dare spazio a questa iniziativa che mette insieme due cose che amo: la fotografia e la scrittura. E così giorno per giorno, fino al 31, vi racconterò attraverso delle foto (possibilmente scattate

Metti una sera a cena.

Come già vi accennavo ieri, nel mio post-it , sono uscita con mister platessa, ovvero siamosoloamici. Un'uscita a 4: noi due e un'altra coppia (coppia di fatto). Detto così potrebbe pure suonare romantico, ma in realtà è stata una di quelle serate di circostanza , dove si dicono cose di circostanza e tutti sorridono con sorrisi ovviamente di circostanza .  Mi viene a prendere e ha già deciso tutto: luogo e persone con cui vedersi. No ma fai pure, eh. Io ormai non ho più aspettative e devo dire che questo è un piccolo segreto per affrontare meglio la serata e tutti i momenti che passo con lui, che per fortuna negli ultimi mesi sono davvero rari. Non ho neanche più il suo numero in rubrica, fate un pò voi. Andiamo in questo pub, ovviamente strapieno, dove lui conosce metà della clientela, prendiamo pizza e birra, chiacchieriamo un pò e io cerco di fare la simpatica indovinando i segni zodiacali dei suoi due amici e prendendomi complimenti del tipo "ma come fai, sei una mag