I buoni propositi che ho rispettato e quelli che rispetterò (forse).

L'anno scorso ho stilato una piccola lista di buoni propositi. Pochi ma buoni. 
Non avevo grandi pretese per il nuovo anno, volevo fissarmi piccoli obiettivi e raggiungerli. E ci sono riuscita.

Sono riuscita a cambiare la mia alimentazione e sono dimagrita. 
Rimango sempre la golosa ingorda di sempre, ma per fortuna ho imparato a controllarmi. Ho trovato la causa dei miei frequenti mal di testa e sono sempre più convinta che lo stile alimentare influenza tantissimo la nostra vita.
Mi piacerebbe continuare a dimagrire, impegnarmi di più a mangiare sano e ridurre drasticamente carboidrati e carne. 
Non sono riuscita a smettere di bere, ma se escludiamo le feste, le mie distrazioni alcoliche sono diventate rare puntate mensili dosate con molta attenzione. Per capirci, non supero i due calici di vino al mese e la birra è quasi sparita dal mio menu alcolico. 
Ho ridotto anche le sigarette, visti i miei problemi di salute. Sarebbe bello non fumarne più

Ho ripreso a fare sport. E anche con grandi risultati. 
E' grazie alle lezioni di spinning e alla corsa che adesso ho qualche chilo in meno e dei polpacci più scolpiti. Per non parlare dei quadricipiti che adesso sono come quelli di un camionista, ma pazienza. 
Mi piacerebbe persistere nella corsa e partecipare a qualche maratona.

Ho fatto il mio primo viaggio da sola. Per quest'anno non ho questa pretesa. Mi piacerebbe andare in vacanza, ma con un'amica.

Ho scritto. TANTO. E in varie forme. Ovviamente non posso smettere, la scrittura è la mia medicina. La mia terapia durante i momenti no. 

Non ho imparato a fare niente. A parte decorare qualcosa come bottiglie di vetro e vasetti con smalti di scarto. Belle schifezze da buttare direttamente nel cassonetto dell'immondizia.  

Ho letto. Una quindicina di libri. E sono strafelice. Perché io non ho mai letto così tanto in vita mia. E poi sono stata fortunata, perché ho scelto sempre libri perfetti che mi hanno lasciato qualcosa. Il proposito per il nuovo anno è alzare il tiro. Raddoppiare il numero dei libri letti. 

Altri propositi? L'inglese e il lavoro. Vorrei che tutto andasse per il meglio.
Spendere meno soldi ed essere felice senza tormentarmi per quello che mi manca.

Non voglio altro.


Commenti

  1. che obiettivi ambiziosi!!!
    buon anno cara michi :)

    RispondiElimina
  2. belli i tuoi ultimi buoni propositi.. soprattutto l'ultimo "spendere meno soldi ed essere felice senza tormentarmi per quello che mi manca"..
    sei stata davvero brava..
    io, l'anno scorso, sono riuscita a mantenere la calma in diverse situazioni e a non precipitare, quando ancora una volta, la vita mi ha portato via persone care..
    per me è già questa una vittoria!
    buon 2016!!

    RispondiElimina
  3. Bisogna sempre premiare i buoni propositi: nuova iscritta!

    RispondiElimina
  4. Smettere di mangiare carne non è impossibile... però il fumo è meglio abbandonarlo sì.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Buon anno a te!

    E mi hai fatto venire voglia di mettere per scritto anch'io i miei propositi, e di dosarli per bene, in modo da riuscire a rispettarli e vivere meglio...

    Grazie! :)

    RispondiElimina
  6. Beh direi che sei l'esempio che impegnandosi ci si può riuscire e poi ti sento quel non so che di entusiasmo ottenuto dagli obbiettivi raggiunti.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  7. E sempre giusto avere propositi per il nuovo anno e anche in generale:-)
    tanti saluti dal Plan de Corones, Elisa. E buona fortuna per l´anno prossimo;-)

    RispondiElimina

Posta un commento

E ora dimmi cosa pensi...

Post popolari in questo blog

Color cervone

Intermezzo soft-porno. E anche soft-incazzato.

[4/366] C'è ancora qualcuno che legge i blog?