martedì 28 gennaio 2014

Alloggio, no grazie.

Quando la prof. mi ha offerto un posto in foresteria per un mese aggratis mi si sono illuminati gli occhi. Luccicavano dalla gioia perché avrei avuto un mese di affitto e spese incluse in meno sulle spalle (dei miei). Ecco ora, all’inizio della mia terza settimana nello scatorcio in foresteria, non vedo l’ora di andare via. 
Ok, ho risparmiato un sacco di soldi (magari mi faccio un viaggetto), ma ho fatto una vita di merda.
Non voglio sembrare la solita ingrata, ma se sapeste come mi sono mossa nei pochi metri quadri della mia stanza in questi giorni, beh...forse forse un po' di ragione me la dareste.
Sabato prossimo avrò una stanza tutta mia e, sebbene ci saranno un po’ di faccende da sistemare (mancano tv e internet), non vedo l’ora di: 
poter dormire in un letto pulito; 
farmi la doccia e non desiderare due minuti dopo di farmene un’altra perché gli asciugamani sono stati appoggiati su una sedia all’apparenza pulita; 
poter appoggiare la roba sul letto non pensando che le coperte siano cumuli di acari e sporcizia varia, 
non preoccuparmi se qualche briciola cada per terra tanto non si formerà mai un cumulo di formiche; 
poter mangiare tutto quello che mi va, senza disinfettare tutto ventoridicimila volte; 
non passarmi l’amuchina sulle mani ogni volta che tocco qualcosa; 
non svegliarmi la notte pensando che spunti un topolino da qualche parte; 
insomma avere una vita normale
Perché la vita in foresteria sarà pure comoda (sono a 30 secondi di orologio dal laboratorio, visto che si trova proprio sullo stesso pianerottolo), ma non è vita. 
Non sono fissata con la pulizia, ho dormito per 10 giorni per terra, in palestre sporchissime, in mezzo a scarafaggi e topolini, ho fatto docce in bagni incrostati di ruggine e altre porcherie, ho fatto vita da campeggio, ma diciamo che avere queste esperienze paranormali per 1-2-3 anche 10 notti, non è come avercele per 3 settimane. Direi proprio di no. 
Quindi… arrivasse in fretta sabato!

5 commenti:

  1. Ahah, ma scusa, come mai quei locali sono così sporchi?
    Comunque, immagino sia brutto dover vivere in una situazione simile, anche a me darebbe fastidio la sensazione di sporco dopo la doccia...

    Moz-

    RispondiElimina
  2. No, decisament non è la stessa cosa! Dai che a sabato mancano quattro giorni, stringi i denti!!

    RispondiElimina
  3. ti faccio ridere: ho dormito in una foresteria per un'esperienza si stage. in teoria lì non doveva starci nessuno quindi tutte le mattine dovevo fare lo zaino, eliminare ogni traccia della mia presenza e lasciare lo zaino vicino alla porta. Se arrivavano i controlli ci avrebbero pensato loro a far sparire lo zaino....

    RispondiElimina
  4. ...beh debbo dire che c'è movimento, che è un po' la cosa che uno si auspica nella vita...
    anche se muoversi tra il lerciume non è affatto travolgente come potrebbe sembrare...

    RispondiElimina
  5. Il fatto che, dopo sabato, non sia arrivato nessun altro post mi sta facendo preoccupare...

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...