giovedì 1 ottobre 2015

Mi merito solo uomini che



Negli ultimi tre anni la mia vita sentimentale è stata un disastro. A volte divertente, altre volte noioso, altre volte pericoloso. Insomma, i disastri possono avere mille sfumature e i miei insuccessi sentimentali ne sono la dimostrazione. 

A parte la storia con testadic, forse l'unica degna di nota, che mi ha portato via un pezzettino di cuore, così piccolo da non accorgermene subito ma sentirne le conseguenze dopo, tutti gli esemplari maschili che ho incontrato non hanno trovato una collocazione, se non provvisoria, in nessuna parte del mio corpo. 
Forse qualcuno si è infilato nei miei ormoni, qualcun altro nel mio stomaco e qualcun altro nella mia vagina. 

Gli ultimi esemplari sono quelli che sono andati via per primi. 
Sono quelli per cui mi è partito subito l'ormone e, per evitare che mi partisse altro, ho bruciato tutte le tappe in poco tempo. 
Mi sono difesa così negli ultimi anni. Non me ne fregava niente di nessuno. 
Una mantide che faceva fuori il suo sposo nel momento stesso in cui decideva di andarci a letto. Ho provato quasi piacere nel sapere che quella volta sarebbe stata l'unica. E così ho ripetuto il copione. Una, due, tre e non so quante volte. Ma non ero la mantide che credevo, quella che dopo l'accoppiamento avrebbe fatto finta di nulla. 
In bocca mi rimaneva l'amaro di quel gesto così cannibale. Non avevo l'animo così forte da ignorare, il giorno dopo, lo strappo di cui ero vittima e carnefice allo stesso tempo. 
Gli ormoni tornavano al loro posto creando dentro un vuoto sempre più profondo, uomo dopo uomo. Ogni volta mi dicevo che era l'ultima. Ci credevo fino a quando non succedeva di nuovo. 

E ci ho creduto fino a qualche settimana fa. Fino a quando, l'ennesimo essere XY ha incrociato la mia strada. Troppo bello per essere vero. Troppo bello per essere ignorato dalla sottoscritta. 

Sono stata io a lasciargli il numero. Sono stata io a farmi divorare dalla sua curiosità. Sono stata io a concedermi senza troppe remore. 
Perché il sesso senza testa è bello, e vale la pena non negarselo ogni tanto. O forse mai. 

Sapevo già l'epilogo. Perché doveva essere diverso? E invece lo è stato. 
Perché questa persona mi ha cercato il giorno dopo. E il giorno dopo ancora. E quello ancora dopo. Ovviamente per sesso, ché se spero che qualcuno mi cerchi per altro, posso anche morire. 
Solo che io non ero pronta

Insomma, io alcuni uomini li uso e li getto. E lo so che è brutto dirlo, ma preferisco così, piuttosto che essere usata e gettata. Preferisco che non ci sia nessun dopo, che molto spesso è solo una collezione di imbarazzanti parole e gesti goffi nel tentativo di spiegarsi razionalmente ciò che ci succede. 
E allora meglio evitarli, quei dopo

E niente. Oggi mi ha cercato di nuovo. Aveva del tempo e voleva vedermi. Ci saremmo divertiti. Ma io ho detto no. Perché non potevo. E non perché non volevo. 
Ho desiderato per giorni che il mio corpo si incastrasse al suo. Non gli avrei detto di no, non ora. Ma davvero non potevo concedermi a lui come avevo già fatto. E così ho tirato fuori la mia parte razionale, gli ho chiesto un compromesso: una chiacchierata
Ci sarebbe tornata utile per capire che, infondo, non siamo solo estrogeni e testosterone. Ma ha rifiutato perché, a detta sua, non ce l'avrebbe fatta a trattenersi. Quanto sono paraculi gli uomini? 
A detta mia...cosa poteva dirmi un uomo che sentiva solo il bisogno di portarmi a letto? Niente

Ed è stato in quel momento che ho avvertito il vuoto di cui sopra. Sono sprofondata nella mia miseria, chiedendomi se davvero avevo solo bisogno del suo corpo e di quattro chiacchiere. 
Se davvero questa persona mi meritava e se io meritavo lui. 

Ed è stato in quel momento che mi sono chiesta.... mi merito solo uomini che mi vogliono scopare? Perchè sì, il sesso è bello, ma se non parte dalla testa è inutile. E poi così...trovarsi nel più squallido modo, concedersi senza troppa fatica, potrebbe anche essere bello ma poi? Finita la passione -ammesso che di passione si possa parlare- cosa rimane? NIENTE. Davvero niente. 

Non siamo dei robot, e prima o poi l'amigdala chiede il conto. Un conto salato dove i costi molto spesso superano i ricavi. E chiudere il bilancio, alla fine di tutti gli smussamenti interiori, richiede uno sforzo a volte sovrumano, dove ci si chiede se la gioia ne è valsa quanto il dolore che ha portato. Ci si sforzerà di trovare risposte, rimanendo debitori di parole che non sapremo dire o cercare. E faremo allora i conti anche con le nostre forze. Le nostre illusioni. Le nostre speranze. I nostri sogni, perché no. Cercando di pareggiarli senza perdere troppi pezzi di noi.

18 commenti:

  1. Proprio perché non sopporto la tristezza che mi lasciano certi non rapporti, ho deciso di astenermi per un po'.

    E no, questi uomini qui non te li meriti.
    Come non penso di meritarli io.

    Che cosa diamine è successo negli ultimi tre anni? Me lo chiedo anche io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo di essere diventata inerme. Ed è una bruttissima sensazione pensare in un modo con la testa ma agire in maniera opposta con il corpo.

      Elimina
  2. Secondo me attraversiamo un pò tutti, in gradi differenti, al fase del NONCIPENSOLOFACCIOEBASTA. Poi come hai sottolineato tu a un certo punto sei stanca anche della tua "libertà" perchè in relatà lascia un vuoto maggiore che se fossi incastrata in qalcosa e decidi che le cose forse devono cambiare. E questa la parte piu bella mia cara, tu stai facendo un grande passo e stai andando incontro a qualcosa di grandioso fidati! Se sei la prima, dentro di te, a cambiare anche fuori se ne accorgeranno, sarai una persona serena, completa, interessante, appassionata e questo ti renderà irresistibile e non intendo sessuoalmente...non solo insomma. Hai persente quando sei fidanzata e tutti magicamente ti fanno il filo? Ti sei mai chiesta ilperchè? Spero di non averti stracciato troppo le ovaie con questa filippica ma credimi è la realtà...un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scherzi?? Questa "filippica" come la chiami tu è ben accetta...solo che...io non mi ricordo più com'è essere fidanzate! Non parliamo poi del fatto che qualcuno possa farmi il filo! :D

      Elimina
  3. ...essere impegnate è una cosa meravigliosa; sono sposata da tre anni e mezzo, e non lo pensavo, non lo avrei mai pensato...
    non volevo intristirti, o tirarmela, ma penso che tutte noi meritiamo un pezzettino di folle felicità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto fortunata...ma la fortuna non bacia tutte! ;) E comunque non mi intristisci e né penso che te la tiri! ;)

      Elimina
  4. Che brutti questi rapporti, lasciano solo aridità dentro e non credo sia una cosa che serva, mai, nemmeno una puntina!
    A me è capitata una fase del genere, prima tanta euforia, poi tanta tristezza!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto che non servano ho dei dubbi. Queste fasi, anche se tristi, servono. Sono dei passaggi quasi obbligatori che ti aiutano a scoprire un sacco di cose di te stessa.
      A volte vale la pena sbagliare in questo senso. L'importante è che non diventi un'abitudine.

      Elimina
  5. Io non ti auguro di trovare un uomo Michi... io ti auguro di trovare la tue essenza! Trovata quella il resto arriverà da se perché la tua anima sa di cosa hai davvero bisogno!
    Bacio!

    RispondiElimina
  6. Nessuna donna se li merita, a volte capita solo di sbagliare scelte..

    RispondiElimina
  7. in ' sti giorni si parlava del fatto che gli uomini, per quanto si sforzino, ragionano e sempre ragioneranno con il pene, e niente, il tizio che ti ha detto che non ce la fa a trattenersi è Fantastico.

    RispondiElimina
  8. Ora, io su questa cosa sono davvero fuori tempo massimo, e tanto.
    Però, banalmente, se una cosa non ti fa stare bene, non farla.
    La libertà è una grande cosa, e proprio per questo non andrebbe confusa con la mancanza di cervello o, se preferisci, col fare le cose "senza pensarci",
    Prima di tutto perchè non è vero.
    Ci pensi eccome.
    Scegli di dare la vagina, per non rischiare di dovere dare altro.
    Fai la mantide, ma non ci godi.
    Di che sa?
    Il sesso è fantastico e non è necessario l'amore, lo sappiamo tutti, ma la seduzione si, e per quella non ci vuole l'ormone ci vuole la testa.
    Se no, meglio fare da sole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sacrosante parole. Tutto sa di niente se non ci godi o se comunque non ti fa stare bene.

      Elimina
  9. senza colpevolizzarsi eccessivamente, ti direi, hai provato uno stile, hai scoperto che non ti si addice. Ok. Ora provane un altro, e vedi come va ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma la vita può ridursi a tentativi??

      Elimina
  10. Cara, tocchi una fase essenziale nella vita di ciascuno. Penso che la maggioranza debba passare questa fase. È una fase di crescita perché sei alla ricerca di emozioni e sei in fase di conoscenza. Vuoi saperne e conoscerne di più. Dei rapporti, della vita, delle tue stesse capacità relazionali. Ciò che so dirti è che molto dipende da noi. E credo che se hai imparato la lezione, non lo farai più!! Ed in più imparerai a darti il giusto ALTO valore. Un caro abbraccio.

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...