venerdì 26 luglio 2013

Propositi.

Ho bisogno di rigenerarmi. Staccare. 
Andare lontano, pur rimanendo con il corpo dove sono.
Luglio è quasi volato. Io mi ritrovo con una depressione addosso che non so spiegarmi. Vorrei capirmi, almeno un po'.
Dovrei gioire perché ci sono cose belle che si stanno affacciando nella mia vita, ma non mi riesce.
Le paure mi schiacciano, le incertezze mi divorano, le ansie mi annientano.
Vorrei indossare un sorriso, uno di quelli belli, che tanto vanto di avere.
Vorrei ritornare ad avere gli occhi lucenti.
Vorrei prendermi il vento in faccia senza preoccuparmi dei capelli scompigliati.
Vorrei che Uno non fosse così enigmatico e io vorrei fidarmi di più.
Vorrei lasciar perdere il telefono per un po'. Scollegarmi dal mondo, non esistere per un po' di giorni.
Godermi il mare finché posso, mangiare gelati senza aver paura di ingrassare.


10 commenti:

  1. Prenditi un paio di giorni di detox da telefono e web, mangiando gelati senza farti problemi e ascoltando solo la musica che ti fa bene... non siamo robot, possiamo anche deviare dai nostri propositi di dieta e razionalità e responsabilità!
    un abbraccio di conforto!

    RispondiElimina
  2. Passa, credimi. La felicità e la tristezza sono effimere e viaggiano di pari passo, anche se in direzioni opposte. O parallele.

    RispondiElimina
  3. L'estate è una stagione un po' strana, forse perché la lunga attesa porta un sacco di aspettative che poi non sempre vengono soddisfatte...
    per dirti, un po' ti capisco. A parte i dubbi sul gelato. Quello fa bene, sempre e comunque !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. maledette aspettative...secondo me sono quelle che ci fregano! ;)

      Elimina
  4. beh, alcuni di questi "vorrei" mi sembrano realizzabili...su! almeno d'estate diciamoci che la vita è bella! :)

    RispondiElimina
  5. ciao michivolo! sono capitata per caso nel tuo blog, google mi ci aveva portato mentre cercavo come fossero gli occhi cervoni (??) e più leggevo frasi qua e là più mi stupivo di come quello che scrivevi rispecchiasse esattamente quello che pensavo ... un cuore che non prova quello che tu vorresti, la bellezza nelle piccole cose, il grido di esasperazione per i sabati sera a fare le solite cose forzate, l'incertezza per il futuro, cercare di capire che cosa si vuole perchè anche se l'età anagrafica dice che ormai dovresti saperlo a noi in realtà serve ancora del tempo. grazie google per questa piacevole scoperta! grazie per i consigli su film e libri! grazie per la sincerità delle tue parole!
    una biotech come te che sta cercando di mettere insieme i pezzi e capirci qualcosa :)

    RispondiElimina
  6. Pure io!!!! siamo sulla stessa barca!!!

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...