venerdì 23 marzo 2012

Succede.

Succede che sto attraversando un periodo di creatività e ispirazione pari a zero. 
Che scrivere quello che mi succede diventa una faticaccia mai provata.
Che dopo la laurea non so bene cosa mi sia successo, so solo che dentro ho un' entropia non quantificabile e fuori più o meno è lo stesso, con la differenza che, se quello che passa per la testa riesco a nasconderlo benissimo, quello che invece viene fuori attraverso le mille espressioni facciali e le parole mozzate sulle labbra è chiaro ed evidente ai più.
Ed è per questo che nell'ultimo periodo sto amando gli sguardi distratti e fuggenti della gente. Perchè solo così riesco a distrarmi e a fuggire anch'io.
Succede che in questi giorni, nonostante le corse quotidiane per prendere il treno, le imprese titaniche per svegliarsi la mattina all'alba, le lezioni depressive sui tumori e tutte le malattie genetiche inimmaginabili (che mi stanno mettendo in testa sul serio il pensiero di non farlo per davvero un figlio-qualora decidessi di farlo e soprattutto qualora ci sia la materia prima), arrivino telefonate inaspettate, regali che non mi sarei immaginata e proposte interessanti da concretizzare in estate. E io rimango spiazzata, perché tutto era chiuso. Tutto era morto e sepolto. E invece. 
E invece sono qua, che domani forse devo rimettermi in gioco ed essere meno acida del solito.

11 commenti:

  1. che bello allora! festeggia! un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Perfetto...la vita sa come sorprendere! :D

    RispondiElimina
  3. Concordo con MissValerie! Goditi il momento e approfittane! ;)

    RispondiElimina
  4. su su...se la vita ci vuole fare delle sorprese è giusto farci trovare affaccendati, ispirati ed entusiasti! ;-)

    RispondiElimina
  5. Il momento di vuoto mentale post laurea nel tuo caso non mi sembra così vuoto!! Goditi tutto e cogli le occasioni al volo!
    Un abbraccio
    Alex V

    RispondiElimina
  6. Chissà perché le cose succedono! Stai scialla e vedrai che le occasioni arrivano.

    RispondiElimina
  7. ...ripetimi un attimo in cosa sei laureata??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Biotecnologie sanitarie e farmaceutiche

      Elimina
  8. non credo che sia poi così strano, è quello che succede in generale quando si chiude una fase della vita e ne inizia un'altra... in bocca al lupo! quanto allo scrivere, a volte semplicemente non sia ha nulla di particolare da trasmettere, capita, per qualche giorno... riguardo al discorso sulle malattie,capisco quello che intendi, avendo fatto per qualche mese del volontariato diciamo "in tema"... in effetti diventare genitori è essere pronti anche a questo, a tal possibilità... Mah credo che poi la voglia di dare vita superi tale paura. Boh?
    ciao ;) dai che passa! ;)

    RispondiElimina
  9. Il periodo post laurea è sempre abbastanza strano...io mi sono sentito prima contento, poi vuoto, poi solo a metà del mio percorso. è normale, ma tutto scorre, anche l'apatia e si tramuta in altro con un bel sorriso a farti da scudo!
    Un saluto

    RispondiElimina
  10. Leggere Fabio Volo non è un difetto. A volte bisogna solo scontrarsi con la realtà.. sob!! E poi. chissenefrega se quello parla della ex. E' stata una serata diversa e con un tipo che CREDEVI interessante.
    Ti rifarai, resisti!! :-)

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...