giovedì 17 maggio 2012

Certe donne sono troie nel DNA.

Poco tempo fa ho scritto una frase un po' dura su Twitter, che forse da donna non dovrei dire...ma pazienza.
Certe donne per me sono troie e basta. Nel DNA, caratteri genetici che purtroppo sono indelebili.
Il tutto mi è nato guardando una tipa che ho incontrato sotto casa quando sono rientrata, e poi me la sono ritrovata in pizzeria mentre aspettavo Margherita, la mia pizza.
Donna che conosco benissimo, sui 40 anni, che bazzica nel mio quartiere e che è...insomma, non voglio giudicare, ma se giri con trucco eccentrico, tacco 12 e labbra super pompate anche alle 7 di mattina, costantemente al telefono e in compagnia di uomini diversi...beh non aspettarti che la gente possa avere un'immagine idilliaca di te.
Ma al di là di come uno possa vestirsi o apparire, fatti suoi, quello che più mi ha messo in imbarazzo era che parlava al telefono del suo amante (è sposata e ha figli)con un'amica, le raccontava di come lei lo stuzzicava e di come lui non sopportava più neanche che sua moglie gli stirasse le camicie. Beh, io lì mi sono un po' schifata.
Può essere pure che sto apatica e scazzata di mio, ma se io avessi sentito mia madre parlare così come minimo le avrei dato un cazzotto in testa per farla stare zitta.
E poi le avrei dato uno specchio per farla uscire di casa vestita in maniera decente...perché...no, hai pur sempre una certa età e pantalone blu elettrico, scarpa stesso colore e giubbotto di pelle...no, decisamente fuori luogo. Sei una bella donna, ma ricordati che non sei una ragazzina, e come tale meglio non esagerare.
Io non sono una santa...però ho un'immagine di donna bella, pura, con i controcazzi...che sicuramente non si identifica con quella donna che ho visto.
E' inutile raccontarsi balle....che l'apparenza inganna...perché l'apparenza è anche quello che ti porti dentro...e se dentro, la tua testa dice di mostrarti in un certo modo è perchè infondo, forse infondo infondo, lo sei.
E ora sono pronta a tutte le offese di quelle donne che penseranno che ho esagerato nel mio giudizio.

19 commenti:

  1. Guarda, a volte l'apparenza inganna, perchè io ad esempio amo truccarmi in maniera abbastanza appariscente,anche con rossetti e smalti rosso fuoco, eppure l'unico uomo che abbia mai avuto è mio marito.
    nel caso di cui parli tu hai sentito questa donna parlare del suo amante; questa purtroppo è una realtà molto squallida di cui sia uomini che donne sono molto spesso protagonisti. Una tipa simile non piacerebbe neanche a me, magari anche io non darei un giudizio positivo.
    Generalmente, invece, penso che la realtà sia molto complessa: esistono molti matrimoni che sono dei veri e propri inferni, dei generatori di infelicità pura. Certo il tradimento non è la scelta più giusta; occorre avere il coraggio di separarsi per risolvere tutto nel modo più onesto. Purtroppo l'uomo ( e la donna) sono deboli e non sempre ci riescono.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordissimo con te...tra l'altro anch'io metto smalto e rossetto rosso...però, per me c'è un limite oltre il quale poi subentra (purtroppo) il giudizio altrui!

      Elimina
  2. Il titolo del post è un pò duro, è vero... però nella situazione a cui hai preso indirettamente parte avrei pensato esattamente lo stesso. Ci vogliono modelli di vita di questi tempi, non donne che non sanno smettere di fare le ragazzine, sia nel vestirsi che nello sbandierare i propri trofei sessuali...

    RispondiElimina
  3. Il "buco nero" sta nel tradimento.
    Se tradisci (e te ne vanti pure, scherzandoci sopra e prendendo per il culo chi subisce il tradimento), puoi anche uscire in tuta e senza una minima traccia di trucco sul viso, ma rimani comunque una troia.

    Ti giuro, odio queste cose. Odio il tradimento, odio odio odio!!!

    RispondiElimina
  4. A costo di essere pure io giudicata male e troppo "estremista", ma sono d'accordo con te!

    RispondiElimina
  5. a proposito..ieri cazzeggiando su fb ho trovato questa che mi ha fatto troppo ridere:"le relazioni sono sempre tra due persone ma poi in ogni storia che si rispetti c'é sempre una troia che non sa contare!" :-D
    io, in realtà, non sono d'accordissimo perché se AMI puoi incontrare la più troia di tutte, ma non tradisci!(evitiamo di trovare un alibi agli uomini che tradiscono così..)
    per la situazione in cui ti sei trovata te capisco che il primo pensiero sia quello di etichettarla "troia", in realtà penso appartenga alla categoria di donne che si sentono realizzate solo se ricevono complimenti/attenzioni dagli
    uomini e fanno di tutto per ottenerli..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah...divergiamo...io "condanno" l'atteggiamento...quell'ostentare che non sopporto!

      Elimina
  6. Non lo so... forse hai ragione, forse no. Secondo me ogni storia è interessante, e DNA a parte, ogni persona agisce a seconda della vita che ha avuto e di conseguenza non è detto che questa donna non si sente profondamente sola e perciò agisca in quel modo.
    Tutto qui.
    Una buona serata :-)

    RispondiElimina
  7. non me la sento di essere categorica su certe cose.
    personalmente preferisco non eccedere con trucco, parrucco, accessori, vestiti, scollature e quanto altro.
    però ognuno, in fondo, è libero di vestirsi e travestirsi come gli pare.
    il mondo è bello perchè è vario.
    se fossimo tutti uguali, e vestissimo tutti allo stesso modo, sai che noia.
    quanto al resto, certe donne trovano terreno fertile nell'equivalente comportamento libertino di certi uomini.
    se si accoppiano tra di loro non fanno torto a nessuno ;-)

    RispondiElimina
  8. Ce ne sono anche di peggio in giro...e ci sono anche maschi "troi", si può dire? Ahahahah!

    RispondiElimina
  9. ti dò ragione.. anche io a volte penso che ceri vestiti ad una certa età siano eccessivi..

    RispondiElimina
  10. cara dicono l'abito non faccia il monaco ma io ci credo poco. l'abito no lo stile si però e quello è innato...come essere troie bibliche

    RispondiElimina
  11. Sarà che io ho tutta un'altra concezione di troia che non equivale nemmeno a prostituta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il concetto di troia è complesso,qui ho voluto solo esprimere un atteggiamento che mi ha infastidito, tutto qui!

      Elimina
    2. Sono d'accordissimo con te. Il termine è mooolto complesso.
      E delle volte anche io trovo il termine 'troia' quello giusto per definire l'atteggiamento stronzo di qualche donna... che col sesso ha ben poco a che fare.

      Elimina
    3. Se l'uomo e'notoriamente e atavicamente cacciatore...la donna e' preda. Una strana preda pero',di quelle che fa di tutto per mettersi ben in vista entrando in competizione con le altre prede per farsi vedere (invece di nascondersi nel gruppo). Quando l'uomo attacca per 'magnarsela'...come ogni preda scappa. Ora dico: se ti metti in mostra pe'fatti magna'....ma fatti magna'! Ecco l'ipocrisia femminile. Quindi meglio la summenzionata troia che almeno e'coerente che le altre che non venissero a dirci che non si mettono in mostra e che si compiacciono degli sguardi maschili.

      Elimina
  12. io ne ho sposata una e non sapeva dirmi nemmeno il motivo del tradimento .che dire ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei sposato, purtroppo per te, una disgraziata...

      Elimina
  13. Concordo con la Signora che ha pubblicato questo interessante articolo, condivido al 100% e credo che certe femmine (perchè le Donne vere sono ben altre) siano dei ravatti e non si rendano conto che col loro comportamento creano danni.....

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...