martedì 22 maggio 2012

Emme.

Io ho un'amica bellissima. E non perché è mia amica. Perché lei è bella e basta, con tutti i suoi mille difetti. E' bella in tutti i sensi, fuori, dentro, nella testa, nel cuore e nell'anima.
Per farla breve, se fossi un uomo l'avrei corteggiata spudoratamente per mettermi insieme.

Se non l'avete capito questo è un post dedicato a lei.
Il nostro rapporto è un po' particolare, perché lei è particolare.
Vi dico solo che è sparita per più di un mese dalla mia vita, senza che io le avessi fatto nulla, lasciandomi impazzire perché si negava continuamente. Non rispondeva al telefono, ai messaggi, al citofono. Dispersa. Potete immaginare la mia incazzatura.
Così una domenica ho preso la macchina e sono andata dai suoi, con la speranza di trovarla.
L'ho trovata...e io mi sono sentita la persona più felice del mondo.
Ha passato uno dei suoi periodi in cui non voleva vedere e sentire nessuno (beata lei che ci riesce!).
E amen, il bene che provo per lei, sopporta anche questo.

Comunque non è dei suoi periodi lunatici che vorrei parlarvi.
Anche perché sono lunatica pure io, quindi, nessun moralismo.

Dicevo che lei è bella. Io non so che idea avete voi della bellezza. Quella interiore intendo.
Se io dovessi raccontarvi della mia idea, vi racconterei frammenti di quello che è Emme per me. Di quello che mi regala, in maniera così gratuita, di quello che mi racconta, di quello che mi fa vivere da amica e da donna. Piccola donna.

Emme è una donna indipendente,
un po' più grande di me,
con parole giuste al momento giusto,
che certe volte ti stronca con delle parole materne e allo stesso tempo è pronta ad accogliere i tuoi scleri, i tuoi momenti no, le tue gioie immotivate, i tuoi momenti di pazzia.
Una sorta di caresse et mitraille.

E' un'amicizia nata relativamente da poco (quasi 4 anni), in un periodo che più buio non si può della mia vita, così per caso, perché, una sera di inizio estate, ci siamo ritrovate a parlare della mia storia finita, sul dondolo della sua campagna. Una scena romanticissima se ci pensate, peccato che il tutto sia avvenuto con una donna, ma pazienza. E' stata comunque una piacevole serata.

Emme è l'amica con cui canti le canzoni di Vasco Rossi in macchina,
che ti suggerisce un film o un libro con la sua interpretazione,
che ha bisogno di uno sguardo o di una tua risata per capire come stai,
che non ama discoteche e posti molto frequentati,
ma che quando si trova in compagnia è di una socievolezza unica.

Giriamo in città che non conosciamo fino alle 4 di notte per poi ritornare in treno sole chiedendo al capotreno compagnia,
andiamo a fare colazione di domenica mattina alle 5 quando tutti rientrano dalla discoteca, e noi siamo lì belle e profumate con le occhiaie nascoste sotto gli occhiali da sole;
mangiamo il gelato nelle fredde serate invernali,
passiamo le notti in spiaggia sole ad aspettare l'alba rischiando la vita (purtroppo sì, è capitato anche questo!),
viviamo mesi senza vederci ma solo sentendoci al telefono,
facciamo shopping in giro per la Puglia.

Non voglio trovare una definizione alla nostra amicizia perché sarebbe limitante,
il nostro rapporto mi piace, anzi mi strapiace,
perché non è morboso,
perché c'è una diversità abissale che però è bella,
è rassicurante perché so che ho di fronte qualcuno che non sarà mai d'accordo con me ma dal quale non avrò mai un giudizio,
un rapporto che mi fa crescere ogni giorno,
che mi fa sentire fortunata,
che mi fa scrivere post così...con il cuore aperto e con un sorriso sulle labbra,
con il piacere di ricordi che mi porto dietro come tatuaggi sul cuore.

[PS. tutto è nato perché io le ho mandato un msg dicendole di avere voglia di un gelato, lei mi ha richiamato, mi ha detto ventordici cose tutte insieme (ovviamente io non c'ho capito una cippa), mi ha invitato a cena con i suoi (è il compleanno del padre), io ho rifiutato (semplicemente perché non vorrei disturbare), e poi mi ha fatto la solita domanda : novità? E non so perché, ma io mi sono sentita meglio, e mi è anche passata la voglia del gelato.Questo per dirvi che...queste sono le piccole cose che mi fanno stare bene.]


Queste siamo noi due, un annetto fa.
Ho dimenticato di dirvi che lei fa dei dolci buonissimi, che organizza feste e cene a tema, che prepara scenografie nei minimi dettagli...insomma è perfettina, troppo per i miei gusti!
Ma io le voglio bene!


9 commenti:

  1. ok , ma non ci hai detto se è fidanzata!
    ;P

    RispondiElimina
  2. Belle voi e la vostra amicizia!

    RispondiElimina
  3. Belle queste amicizie! Uniche e particolari :D

    RispondiElimina
  4. Che meravigliosa amicizia! E' stato bellissimo leggere questo post :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Michi, un post meraviglioso come l'amicizia che hai raccontato... sai che ritrovo tantissimo di me e di una mia carissima amica nelle cose che hai scritto? Forse le amicizie profonde e uniche sono rare ma quando le trovi, hanno molto di simile tra loro :-)

    RispondiElimina
  6. Felice che tu abbia una così bella amicizia! Davvero!:)

    RispondiElimina
  7. Le amicizie così sono più uniche che rare. Anche io ho un'amica come la tua Emme, e mi considero super fortunata!! :)

    Complimenti per il blog, davvero bello!! :)

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...