E qualcosa rimane.



Perché nonostante le strade e le scelte diverse, c'è qualcosa che rimane.
Abbiamo seminato bene quando eravamo piccoli.
Siamo stati bravi a resistere. 
Alle distanze, alle diversità, alle scelte controcorrente, alle idee, alla fede.
A chi ha gettato fango su di noi perché un po' troppo ribelli.
Che poi, io mica sapevo che essere onesti è un reato.
Ma tant'è.
Però noi siamo qua.
Abitiamo in paesi diversi, ci sentiamo poco eppure siamo ancora in grado di dirci che ci vogliamo bene.
Che essere cresciuti insieme è stata una fortuna.
Che quando non ci siamo per l'altro è una mancanza grave.
Che vogliamo continuare ancora a nutrirci di ricordi, risate, di sogni e ideali, di parole importanti, di quel tempo condiviso che è stato nostro.




Commenti

Posta un commento

E ora dimmi cosa pensi...

Post popolari in questo blog

Color cervone

Intermezzo soft-porno. E anche soft-incazzato.

[4/366] C'è ancora qualcuno che legge i blog?