domenica 3 febbraio 2013

La Natura che si fa poesia.

Quelle lucine che vedete in questa foto sono (eh adesso come ve lo spiego?!) delle sostanze bioluminescenti che i calamari emettono a livello dei loro tentacoli.

Lo fanno principalmente per due motivi: per attirare i pesci di cui si cibano e per attrarre un compagno nei mesi da marzo a giugno.

Vivono solo per un anno nelle acque del Pacifico, in genere anche a 300 metri di profondità, e la notte questi calamari luccicosi si avvicinano alla riva per mostrare la loro bioluminescenza.

Insomma la Natura che si fa poesia.
Non trovate che sia spettacolare tutto ciò? Io sarò un po' esagerata, ma mi sono un tantino commossa.

Foto scattata presso la baia di Toyama, in Giappone.

11 commenti:

  1. si, l'avevo vista qualche mese fa... e si, è splendida! concordo con te!

    RispondiElimina
  2. meravigliosa la natura è spesso mozzafiato

    RispondiElimina
  3. Una foto bellissima, logicamente stiamo parlando della natura, cosa può essere brutto in ciò?

    RispondiElimina
  4. splendido...non sapevo nulla di questo meraviglioso spettacolo!

    ps mi chiedo cos'abbia questo blog che per caricare ci mette una vita...

    RispondiElimina
  5. spettacolare, sono d'accordo.
    anche se, quando ho letto "giappone", per un momento ho temuto qualche effetto collaterale di fukushima...
    ciao michi :)

    RispondiElimina
  6. Ho visto poco tempo fa un documentario proprio sui calamari (anche giganti) e la loro bioluminescenza. Figata.
    Ma questa foto non l'avevo ancora vista. Doppia figata, e l'invidia per la foto..

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...