martedì 17 dicembre 2013

So delicate so pure.


Cosa vi avevo scritto nell'ultimo post?
Ehm...credo che dovrò rimangiarmi quello che ho scritto perché questo è un post su testadic (quindi potete anche non leggere).
Ma quanto sono noiosa e monotematica in questo periodo? Molto. Sì, ditemelo pure. Chissà mi entri in testa e la smetto di ammorbarvi.
Comunque le mie buone intenzioni di mettere a tacere tutto si sono concluse alle 13.24 di domenica mattina.
Testadic mi ha chiamato, si era svegliato da poco, e mi ha sorpreso come al solito.

Non sto qui a raccontarvi cosa ci siamo detti al telefono, anche perché sono cose segretissime,e cosa ha fatto dopo, fatto sta che la sua chiamata mi ha svoltato la giornata, abbiamo continuato a sentirci fino a sera per concludere i nostri momenti idilliaci con un bell'addio. Ora non chiedetemi quanto quell'addio fosse vero, fatto sta che da domenica sera vige il silenzio stampa.
E così io ieri gli ho spedito una lettera. Una di quelle scritte a mano, come ai vecchi tempi. Come quando non esistevano le email e gli sms, whatsapp e facebook. Insomma, a me è piaciuto scrivergli e, se non è scemo, apprezzerà la sorpresa del postino.

 ....Mi fai sentire indifesa, e te lo dico con tutta sincerità: mi spaventi. I perché sono tanti e adesso non andare oltre come tuo solito.
Sono pessima su molti punti di vista e sicuramente uno di questi è il mio non volermi far coinvolgere in nessun modo, il mio rimanere impenetrabile alle cose al di fuori di me, il mio essere sfuggente a chi vorrebbe semplicemente capire come sono fatta. Non so se le tue intenzioni sono queste, ma lasciami dire che, qualora fosse così, sappi che farai molta fatica. Vedi, mi fa paura pure usare questo verbo coniugato al futuro. Però ora mi fermo, altrimenti potrei attaccare con uno dei miei soliti pipponi.....

Nel frattempo tutto tace, io domani ho un esame e come al solito mi sto facendo consumare dall'ansia.
Se tutto va bene sarò a quota meno tre, la partenza si avvicina sempre più e io di questo Natale non ci sto capendo granché...ma perché è arrivato Natale? 
Se non fosse per il trionfo di lucine per le strade, per i vostri alberi su IG e i dolci natalizi di mia madre, io manco mi accorgevo che Natale sta per arrivare. 
Che ansia.



2 commenti:

  1. Venerdì scorso ho fatto un esame e fino a quel giorno non vedevo l'ora di togliermelo davanti, ora mi sto rilassando. Anche tu farai la stessa cosa, e poi sta arrivando natale :) Pensa al dopo come a una barretta di cioccolato che ti aspetta xD

    RispondiElimina
  2. Bella una lettera scritta a mano.
    Se ha tutte le rotelle apposto, apprezzerà.
    E bello quello che gli hai scritto.

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...