giovedì 28 maggio 2015

Un pensiero ridicolo.

Avete mai pensato di morire? 

Io sì, in questi giorni ci ho pensato, ci penso ancora e ci scherzo su. 
Sono serena, se muoio nelle prossime ore o nei prossimi mesi ho fatto più o meno tutto quello che volevo. 
Non potrei dire il contrario, anzi vorrei dirlo tanto, vorrei dire che tante cose che avrei voluto fare non le ho ancora fatte e probabilmente non le farò mai. Anyway. 

Lunedì mi sono svegliata come se fossi appena scesa da una giostra. Non una qualsiasi, una di quelle che riproducono l'effetto di una lavatrice. Non ricordo bene se ero io a girare o se vedevo le cose girare, in ogni caso non mi reggevo in piedi.
Sono finita in pronto soccorso perché avevo la pressione a 180. 
Ma arrivata lì, è rientrata nella norma. 
Poi nuovamente alta per tutto il giorno successivo. 
Ho fatto degli accertamenti, aspetto il responso.
[Incrociamo le dita]

Ho pensato alla morte, sì a quella cosa che va beh sono giovane, non mi riguarda. 
Ho pensato che tra dieci anni o forse anche meno potrei morire per un infarto o che i miei organi saranno così compromessi che farò una vita di merda. Che pensieri positivi eh. 
E allora ho pensato che devo tenermi stretta questa vita, che ci sono cose che non mi piacciono, cose che vorrei cambiare, cose che vorrei e basta, ma che in ogni caso va bene così, perché tutto sommato la mia vita mi piace. 

Mi piace perché è dinamica, fluttuante, piena, sorridente, strabordante, disordinata. 
E va beh, sto esagerando. Ma è così. Ché a lamentarci siamo bravi tutti, me compresa.
Ché le paure ce le porteremo anche nella tomba, e allora metterle lì direttamente già da adesso.

Potrei morire, ora, domani, tra 10 anni o forse mai. 
Ma in questo momento, con la mia salute un po' precaria, mi sento così viva che anche la morte mi sembra un pensiero ridicolo.

5 commenti:

  1. Ciao Michi... son capitata per caso, il nome del tuo blog mi ha colpito nella blogroll di Moz!
    Ora che son qua ho avuto l'impressione di averti già letta, può essere?
    Cpmunqua sia ho letto qua e la e mi ha colpito sopratutto la frase nelle informazioni personali: Ho un sogno nel cassetto che ogni giorno, o quasi, rispolvero: avere una vita vergognosamente felice.
    Grande... davvero grande!!
    A presto!

    RispondiElimina
  2. L'ho pensato diverse volte di morire.
    Immagino tutti.
    La vita è una, irripetibile, sacra.
    Anche quando fa male viverla.
    Perchè ci sono cose che compensano le sofferenze, sempre.

    RispondiElimina
  3. io ci penso spesso, anzi prima di più adesso sono impegnata troppo a pensare che non ho concluso niente e questo mi distrae.
    buona cose Michi.

    RispondiElimina
  4. Credo che pensarci sia anche normale, poi certo noi "gggggiovani" è importante che lo scacciamo subito dopo questo pensiero, comunque umano e legittimo :)

    RispondiElimina
  5. Sicuramente è anormale pensarlo alla nostra età, dovremmo solo pensare allo shopping compulsivo, di cui tu a quanto apre sei maestra eheh, alla famiglia, al successo,alle passioni...Però talvolta questi pensieri arrivano.
    Io? Non so se sono soddisfatta della mia vita, sicuramente dovessi morir domani avrei un sacco di faccende in sospeso...si insomma mi roderebbe parecchio il culo!

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...