martedì 18 settembre 2012

L'unione fa la forza.

Sto preparando un esame triste e angoscioso: ONCOLOGIA (per essere precisi Biotecnologie in oncologia).
Roba che ogni 5 minuti mi immagino 40enne con il carcinoma alla mammella.
Tristissimo.
E ansia a mille.

A tutto questo aggiungeteci che la mole di lavoro non è affatto trascurabile, che ho cominciato a prepararlo da poco e che il prof ha spiegato con i piedi, che tradotto significa: prendi le cose che non capisci e
a) interpretale a modo tuo;
b) cerca qualcosa su internet;
c) saltale.

Non so quanto la cosa sia fattibile, ma ci voglio provare. Anzi vogliamo provarci. Siamo in due, io e una mia collega. In questi giorni stiamo studiando insieme in biblioteca, navighiamo più o meno nelle stesse acque. Ma la determinazione al momento non ci abbandona.
Ci siamo promesse di studiare insieme anche nel weekend, quando la biblioteca sarà chiusa.
E tra una pausa e l'altra stanno nascendo anche delle confidenze che non parlano di esami, geni, università&co.
E' proprio il caso di dire: l'unione fa la forza!

4 commenti:

  1. E' quando la cosa sfugge, che non si comprende.

    RispondiElimina
  2. Nel mio caso l'unione di intenti per lo studio provocava solo ... Distrazione. Sono sempre stata una studentessa solitaria

    RispondiElimina
  3. Studiare in compagnia è tutta un'altra cosa!

    RispondiElimina
  4. Io mi ricordo che gli esami preparati in gruppo erano quelli in cui prendevo voti più alti...Sperò ti sia di buon auspicio...

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...