mercoledì 7 novembre 2012

Quando mi incazzo sono più vera.

Io non mi incazzo mai. O quasi.
Al massimo mi snervo, butto giù il rospo, mi faccio una corsa o mangio del cioccolato e poi mi passa tutto.
Delle volte ci vuole davvero poco, leggi lasciami in pace 5 minuti,  e sono già con il sorriso sulle labbra.
Va beh...fatto sta che non mi vedrete mai in versione pitbull, nemmeno sotto tortura.
Anche perché se mi arrabbio, mi viene il mal di testa, questo mi tocca lo stomaco e poi vomito...e allora no, non ne vale la pena. Direi proprio di no.
Però c'è anche da dire che sono una stracciapalle di professione, una signorina Rottermaier del cazzo. Insomma con me vi conviene non sgarrare. Non mordo eh, però sono abbastanza legata ad un certo rigore. E se questo viene meno, mi infastidisco.
Che poi rigore non è. Però a quelle menate della buona educazione, del chiedere permesso, scusa, grazie, posso, è possibile ci tengo.
Credo siano il minimo sindacabile per una convivenza civile con la sottoscritta.
Basta questo, e io ti regalo il mondo.
Perché la generosità non mi è mai mancata. Non a caso sono un acquario.
E niente oggi ho sbroccato, perché sembra che a volte laggente non abbia neanche le palle per chiederti un favore e allora interpella intermediari inesistenti che devono fare da tramite tra loro e te. Chiedere a me, no eh?!
Va beh per farla breve mi infastidisce che delle volte si dia tutto per scontato.
Mi hanno sempre insegnato che se ho bisogno di qualcosa devo chiedere. Chiedete e vi sarà dato. Qualcuno diceva così, e credo non avesse tutti i torti.
Ecco perché mi infastidiscono quelli che danno per scontato che ci sia sempre qualcuno disposto a dare senza che venga chiesto. Eh no cari. Chiedere è una forma di rispetto, anche quando sapete che dall'altra parte non ci sarà nessuna negazione.
E niente sono stracciapalle, ve l'ho detto.
Però quando mi incazzo sono più vera.
E quindi penso che devo concedermelo un po' più spesso, tanto le brave ragazze non hanno mai avuto vita facile.

[Una Michi che era alterata]



[Foto scattata nei pressi della stazione dell'ameno paesello]

13 commenti:

  1. Ti do pienamente ragione. Certe norme di convivenza civile vanno rispettate. Personalmente sono anche più incazzoso di te, oltre che estremamente lunatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono lunatica purtroppo ^_^

      Elimina
  2. ricordo una battuta di un film di Bud Spencer: Non c'è cattivo più cattivo di un buono che diventa cattivo...
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ha tutti i torti...i buoni quando si incazzano sono pericolosi :D

      Elimina
  3. l'incazzatura non la vedo sempre coincidere col diventare cattiva. Per assurdo può essere anche un moto positivo, verso qualcuno che ha bisogno di una sveglia per capire qualcosa per capire che col suo comportamento sta ferendo qualcuno. Per me e' importante incazzarmi quanto lo è' chiudere l'incidente, fare pace in qualche modo e riprendere il cammino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'incazzatura la vedo semplicemente come un "uscire", mettere fuori quello che hai dentro...

      Elimina
  4. Sono d'accordo con te su tutta la linea. Purtroppo la gente a volte scambia la gentilezza e la disponibilità per servilismo... E quando é così bisogna far capire che esser buoni non significa essere coglioni. Anche se significa incazzarsi ;-)

    RispondiElimina
  5. io sono miss diplomazia, non sono una di quelle che si incazza per ogni cosa, tendo a farmi scivolare tutto addosso, ma quando mi arrabbio mi va proprio il sangue al cervello e non rispondo di me. forse dovrei imparare ad arrabbiarmi più spesso in modo da non esplodere tutta in una volta e fare più danni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche io mi incazzo per ogni cosa, diciamo che mi infastidisco facilmente però. E così comincio a mandar giù facendo finta di niente, fino a quando esplodo :-)

      Elimina
  6. Io sono identica, mi dura cinque minuti però i miei sono cinque minuti furiosi (sono un ariete dopotutto). Ma comunque è vero, la gente ha smesso di essere cortese o di avere delle semplici regole di convivenza, è un atteggiamento che snerva dopo un po'; la prima volta può starci, la seconda anche se hai una brutta giornata ma poi mi incacchio anch'io.
    Buona giornata!

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...