sabato 19 novembre 2011

Non mi indurre in tentazione, amen.

Dai, morbido è il frutto, sai
la tua tentazione ormai è nel mio regno.
Dai, sono il nome dei tuoi guai
Nessuno saprà mai, solo per noi.

Vuoi, sbucciare la tua colpa
Vuoi, strisciare un po' ancora qui con me
Vuoi, gridare chi sei
Vuoi, sibilare che vizio hai

Sai, la virtù porta rimpianti e sai
Che non si dissetano mai
I suoi fantasmi insonni



Ieri sera per una manciata di minuti ho creduto alle coincidenze.
Ero ad una specie di sagra nel centro storico dell'ameno mio paesello. E come potete immaginare mezzo paesello era lì. Ma non solo.
Ad un certo punto tra la folla, guardo un viso che conosco molto bene. Mi guarda anche lui. Sì, avete capito bene, è lui, testadic. Ci passiamo accanto facendo finta di niente. Io purtroppo in questo non ho molto i riflessi pronti, ma giuro che gli avrei dato volentieri una spinta, dicendo il suo nome sarcasticamente, che tradotto significa : ehi testadic, che fai adesso, fai finta di non vedere?
E così caso vuole che ci ribecchiamo dopo qualche minuto. Lui non so per quale strana ragione (forse per evitare situazioni imbarazzanti) si distacca dal suo gruppo per venire vicino al nostro a salutarci, lasciandosi alle spalle quella povera ragazza da sola [lui era con la fidanzata e altri suoi amici].
Saluta tutti, me per ultima. Ovviamente visibilmente imbarazzato. Evitava il mio sguardo, mentre il mio si faceva insistente e incalzante, quasi fastidioso. Lo osservavo. Mentre parlavamo tra di noi (io, lui e i miei amici-che sono anche i suoi), ogni tanto volava qualche battuta al vetriolo, sia da parte mia che da parte sua. E in queste situazioni a me basta darmi il la, che ribatto senza peli sulla lingua.
Ad un certo punto guarda la mia amica e le dice, sorridendo:
Perchè mi guarda così? 
Della serie: che vuole da me?
Ridiamo per nascondere l'imbarazzo.
Mentre si continua a parlare, non so a quale battuta, dice: E' terribile.
Ah, terribile ora è un modo carino per dire che sono...
Stronza.
Allora siamo sullo stesso livello.
Ci lasciamo, ognuno prosegue sulla propria strada.

Quando torno a casa comincia una sfilza di sms, che mi costringe a rimanere sveglia fino alle 3.
Per vostro rispetto e per non triturarvi le palle alla julienne eviterò di riportarvi per filo e per segno quello che mi ha scritto. Anche perchè i ragazzi ,si sa, non sono di molte parole, e quelle poche che dicono lasciano il tempo che trovano. Poi lui è uno di quelli che fa tante domande...miiiiiiiii che pizza!*
Comunque per onestà ammetto che il gioco l'ho cominciato io mandando un messaggio del tipo [nonostante avessi cancellato il numero, ma sono riuscita a trovarlo]: Terribile è un nuovo appellativo che mi spetta?
Certo che no, stronza mi si addice si più, a detta sua.
Fatto sta che non mi lascio sfuggire nulla: quando voglio ho una lingua tagliente e provocatoria.
Il gioco finisce dopo una 15ina di messaggi, ovviamente con lui in netto svantaggio che come al solito cerca di ribaltare la versione dei fatti.
Giuro che un tipo così snervante non l'ho mai trovato.

Oggi guardavo un pò le foto su facebook della sua ragazza. Non potete immaginare che tristezza mi sia venuta. Sicuramente sto facendo qualcosa che potrebbe fare male a qualcuno, molto probabilmente me in primis. Però è chiaro che io uno così a fianco non ce lo voglio [le ultime parole famose].**
Lei mi fa tenerezza, forse perchè pur essendo quasi mia coetanea, mi sembra così piccina. Classica ragazza acqua e sapone, casa e chiesa. Non perchè io sia da meno, ma c'è una visibile differenza che ci fa sembrare molto diverse. Poi magari che ne so...sotto quel viso d'angelo potrebbe nascondersi una zoccola da film porno. So che non è il caso, ma mai dire mai.

Di lì potete immaginare le traiettorie carambolesche dei miei pensieri.
A volte penso che la mia ironia e la mia razionalità, quando c'è, fa miracoli grandiosi.
Insomma...non per ritornare sull'argomento, ma se io una settimana fa l'avessi baciato? Se mi fossi spinta anche a tal punto da beccarmi un no, come sarebbe andata a finire? So che è inutile cominciare il processo del se, ma quello che mi fa più paura è come certi omuncoli possano cambiare la versione dei fatti solo per non ammettere a se stessi che hanno di fronte una che ha le palle al posto loro. Non perchè io sia la wonder woman della situazione, ma riconosco che certe situazioni pur intrigandomi e pur potendole evitare, mi incattiviscono un pò da far entrare in funzione tutti i geni della mia stronzaggine.
Alla fine testadic mi fa anche tenerezza, perchè sarà il classico ragazzo che magari non riesce a venir fuori da una storia che è stata importante, che lo è tutt'ora, ma che non ha più quel lato passionale dell'inizio. Ovviamente queste sono solo mie supposizioni. Psicologia spicciola, insomma.

Detto questo, non credo che il gioco continuerà a lungo, anche perchè viaggiamo su due lunghezze d'onda diverse. Io alla fine stuzzicherei semplicemente un ragazzo impegnato, magari ci starei pure per qualche scambio affettivo, ma nulla di più. E lui, continuerebbe il gioco per sfizio o per intrigo. E allora meglio lasciar perdere.

*fa tante domande del tipo: se io gli dico ti ho guardato, lui ribatte: e cosa hai guardato? Ora potete immaginare quanto, alle 2 di notte, un messaggio del genere possa scartavetrarti i maroni.

**Non ce lo voglio anche perchè ho scoperto che si veste malissimo. Mamma mia...sembra mio padre da giovane. Sempliciotto, con t-shirt che non sanno nè di fighetto, nè di snob, nè di puzzabestia. Magari se gliele passasse al padre farebbe più bella figura...per non parlare del fatto che indossa la canotta, o mio dio! E delle scarpe nere allacciate tipo prima comunione o cresima? OMG! :)

13 commenti:

  1. Haha, mi ha fatto morire questo post, anche io mi sono trovata nella tua stessa situazione e mi rivedo tanto in te!
    Se ti posso dare un consiglio, lascia perdere, meriti molto di più ;)
    E te lo dice una che ci ha messo un bel po' per capire cosa, anzi, chi si meritava!
    Un bacione :*

    RispondiElimina
  2. oh, intanto s'è beccato la tag "testadic"...non lo starai a fà diventà un po' troppo importante? XD

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. BELLO,INTERESSANTE,CURATO,CREATIVO, mi piace il tuo blog, passa da me,lascia un commento :***


    WWW.CELYNEGLAM.BLOGSPOT.COM

    RispondiElimina
  4. Mamma mia questi uomini..Ti giuro, se l'avesse chiesto a me "Perchè mi guarda così?" gli avrei risposto "Perchè sei una testadic!!" Sai poi come ci rimaneva?! ;)

    RispondiElimina
  5. Ho letto tutta la storia tra te e testadic... Che lui non si stia comportando molto bene è fuori discussione; tu però non darti colpe che non hai. In effetti è possibile che con la sua ragazza le cose non vadano più molto bene, tu lo attragga ma lui ancora non sa cosa fare. So che tutto ciò è snervante, ma tu vai avanti per la tua strada.

    RispondiElimina
  6. bellismo queato post...
    dai bene, osservandolo meglio hai anche notato che ci sono altre cose che te lo fanno "scendere" ( si veste male ed è logorroico )...da come lo descrivi, e anche dalle domande che fa, sembrerebbe davvero uno sfigatello....direi che non fa per te...assolutamente no...

    RispondiElimina
  7. Penso che certi maschi non meriterebbero nulla, tanto meno la soddisfazione di ricevere sms che alimentano il loro stupido ego: per me è no!
    (passa da me, ti ho coinvolto in un giochino perverso!)

    RispondiElimina
  8. siamo tutti dello stesso parere: meglio lasciar perdere :)

    RispondiElimina
  9. questo testadic non mi pare possa tenerti testa, direi che si può voltare pagina. Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Il tuo soggetto si sta comportando male , gigioneggia e scherza, fa il finto tonto.
    Credo sinceramente vada lasciato perdere, è una persona che non ha idea di cosa significa dedicarsi a una persona seriamente, al di là delle fiammate di passione e della stanchezza. Mi sembra cerchi sempre di aprirsi possibilità che poi non coglie. Da una parte sarebbe peggio le cogliesse, ma anche così meglio lasciarlo a riflettere su cosa vuole sul serio

    RispondiElimina
  11. Hai un modo di raccontare la tua vita che è sempre in grado di coinvolgermi. Questo post pii, eccezionale! Come la canzone che hai scelto all'inizio..ho ancora i brividi ripensando a quando l'ho sentita live!

    RispondiElimina
  12. canotta e scarpe nere allacciate col fiocco la raccontano lunga.
    una lunga storia del terrore...
    fuggi, finchè sei in tempo! :))

    RispondiElimina
  13. @ser anche a me ha messo i brividi dal vivo! :)

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...