lunedì 5 dicembre 2011

[Film] Il giorno in più.


Ed eccomi qui a parlarvi del film, tanto atteso, tanto....
Allora cominciamo col dire che per apprezzare il film, non dovete fare il paragone con il libro. Altrimenti il film vi sembrerà una....posso essere volgare? Diciamo cazzata, va'!
Per questo mi limiterò a recensire il film cercando di non fare paragoni con il libro, proprio come ha detto Fabio [sono proprio un'adepta perfetta! hihihihi].
A parte gli scherzi, e questa mia ossessione che a volte sfiora la pazzia (per esempio oggi ho comprato un'altra copia de Il giorno in più, quella con le foto scattate da lui, e quindi ora sono a quota 3 copie dello stesso libro], vi dico che il film, se siete romantiche e innamorate dell'amore, dovete vederlo. Oppure se siete degli uomini incerti sul da fare, innamorati ma con poco coraggio...beh, oltre al fatto che forse è il caso di svegliarvi, andate al cinema, portate lei e magari dopo fatele una bella dichiarazione d'amore. E ovviamente leggetevi il libro. Se non siete tutto questo, il film vedetelo lo stesso, perchè è pur sempre piacevole.

Giacomo è il classico ragazzo con rapporti sentimentali instabili, che con le donne ci sa fare e si impegna per lasciarle andare anziché tenersele strette.
Michela è invece una versione di stronza al maschile: quella che non crede all'amore, che non si vuole impegnare...ma che infondo incarna la paura di tutte le donne: quella di soffrire.
I due si incontrano sul tram ogni mattina, fino a quando uno dei due prende l'iniziativa...indovinate chi? Ma lei ovviamente.

Solo che come ogni copione che si rispetti le storie d'amore non vanno mai come uno ci si aspetterebbe...e così...vedetevi il film.
Sì, vedetelo perché, se siete bravi a scorgere il lato fiabesco, romanzato, sognatore (giuro che non ci vuole molto) di questo film....ne uscirete con la certezza che qualsiasi cosa avversa può succedere, la fantasia, ma soprattutto l'amore può risolvere tutto.
Oh Dio! Come sono romantica, ma permettetemelo perché quando c'è di mezzo Fabio, tiro fuori la parte più poetica di me.

E poi il film merita anche per il cast. Io Fabio Volo non l'ho mai potuto digerire come attore, mi faceva ridere per quanto mi sembrava pietoso. In questo film non è che sia cambiato molto, ma sembra proprio lui. E questa cosa credo gli abbia snellito la fatica della recitazione....non so se mi spiego.
E poi c'è lei, Isabella Ragonesi, una delle attrici italiane più brave e più belle a mio parere.

Come potete vedere la mia non è una recensione del tutto imparziale, ma purtroppo è il rischio che si corre quando finisci a parlare di una persona che ti piace.

Una cosa mi ha stupito: il film è a tratti surreale, troppo direi. Però considerando che è un film, gli si perdona anche questo!


7 commenti:

  1. certo che sei proprio una fan scatenata! :)
    il film non l'ho visto, però il volo mi sta simpatico e mi piace in particolare in radio. come attore invece finora ho anch'io qualche riserva..

    RispondiElimina
  2. Michi ma lo sai che il paese del cameriere italiano a New York è il mio? Che risate in sala!!!
    Sono del tuo stesso parere...il film non può essere accostato al libro!

    RispondiElimina
  3. mmm...non è proprio il mio genere :P

    RispondiElimina
  4. Il libro l'ho letto e recensito sul mio blog. Il film non so se andrò a vederlo...

    Ciao! :-)

    RispondiElimina
  5. 'mazza, sei proprio fan!!! lui mi è simpatico e mi piace come fa la radio...ho letto i suoi primi due romanzi e visto i suoi film, questo qui magari me lo vedo in streaming :)

    RispondiElimina
  6. tu quest'uomo prima o poi lo devi incontrare! te lo meriti!!!

    RispondiElimina
  7. Bri speriamo! una volta l'ho incontrato...ma non facevano fare nè autografi, nè foto insieme...così ho dovuto solo ascoltarlo :(

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...