martedì 17 maggio 2011

Imparare a barare e sembrare più vera.

Sono stanca. Sfinita. E' come se avessi da poco abbandonato il campo di battaglia. Una lunga battaglia.

Sono stanca di constatare che fuori fa tutto schifo e io devo costantemente combattere contro il marcio, contro il diverso che comincia già a partire dalla mia famiglia.

Sono delusa, incavolata, amareggiata, disillusa.

Mi guardo allo specchio e devo ogni volta impormi un sorriso,
ascolto mia madre e devo dirle sempre ok, è come dici tu,
mi confronto con i miei coetanei e mi sento ancora di più una fallita, solo perchè non sono ancora laureata.

Trattengo le lacrime (ma so che prima o poi scoppierò perchè è già successo), indosso un sorriso finto, sciolgo i capelli per nascondere le imperfezioni del volto, salgo sui tacchi e fingo che va tutto bene, perchè infondo è così che mi vogliono, bella, perfetta e con la miglior etichetta addosso.

11 commenti:

  1. Ognuno è quello che sceglie di essere ... io son sempre stata di questo parere, a 27 anni ancora non sono laureata, anche se poi tiro fuori scuse che mi son segnata all'università più tardi rispetto a chi finisce subito le superiori e senza perdere tempo continua a studiare. Ognuno è quello che sceglie di essere nel bene e nel male, ma non bisogna farsi mai prendere dalla sconforto per non sprofondare, un sorriso sincero è molto meglio di uno finto ... le frustrazioni fanno parte della vita e ti ci scontri continuamente e quando meno te l'aspetti. Il segreto è smettere di farsi la guerra, di farla agli altri e pensare che gli altri la facciano a te :) siamo umani e imperfetti, tutti abbiamo dei limiti e anche gli altri li hanno, basterebbe accettare il fatto di doverci convivere. :)
    buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ciao A.! Qualche giorno fa ero già entrata nel tuo blog, avevo letto qualche tuo post e mi ero ripromessa di ritornarci per diventare una tua nuova follower.
    Stamattina mi sono accorta che nel mio blog c'era una nuova iscritta e sono stata molto contenta di scoprire che eri te!! praticamente abbiamo avuto la stessa idea! quindi eccomi qui come mi ero promessa ad iscrivermi perchè mi piace moltissimo il tuo blog.
    Ho detto tutto questo perchè? Perchè leggendo il tuo ultimo post e rendendomi conto che non una giornata positiva per te, vorrei che il fatto di avere una nuova sostenitrice ti "alleviasse" anche solo un pochino lo sfinimento che provi.
    Non è tanto lo so però spero ti possa piacere lo stesso!
    Non ti far abbattere del tutto mi raccomando!!!!! Bacioni!!=D

    RispondiElimina
  3. Nessuno di noi e' perfetto! E nessuno pretende di avere un figlio che sia un automa,bella,alta,divertente ecc ecc...non siamo un mondo fatto di Barbie e Ken,saremmo troppo finti! Un genitore nel momento in cui decide di mettere al mondo un figlio fa una scelta completa,di accettarlo con tutti i problemi che la vita stessa del figlio comporta! Spesso i genitori lo dimenticano e sanno solo criticare e guardare il lato brutto di noi e i nostri difetti! Ma non funziona così...mi capita di sentirmi come stai tu oggi ma stringi i denti e fregatene di tutti,anche se si tratta dei tuoi genitori. A volte non lo dicono davanti a te,ma in fondo sono fieri di te,perché i veri problemi che un figlio può dare sono ben altri e ben più seri di una laurea che se arriva oggi,arriverà sicuramente domani. Tieni duro cara!

    RispondiElimina
  4. Brutte le etichette.
    Carissima loro ti vogliono cosi? E tu cosa sei? Cosa vuoi essere?
    Credo che starai meglio quando scenderai da quei tacchi, eliminerai quel finto sorriso, prenderai coraggio e dirai a tutti quello che sei e che vuoi fare. Quando deciderai tu cosa fare della tua vita.
    Un sorriso...

    RispondiElimina
  5. sai quanti laureati conosco che
    a) sono a spasso e non trovano nemmeno lavoro come lavapiatti
    b) non sanno fare una O col bicchiere!

    che ti frega! tu sei come sei e vai bene così, non mollare, e ogni tanto qualcuno mandalo a stendere! :)
    baci
    Q

    RispondiElimina
  6. LA LAUREA??? e a cosa ti serve io mi sono laureata 7 anni fa e faccio la segretaria, come ben saprai dai miei post!
    perciò tranquilla e vivi alla giornata

    RispondiElimina
  7. @Francesca: le mie scelte, sono mie e basta. E’ il contesto nel quale mi trovo che non mi piace. Non voglio fare la guerra a nessuno, né l’ho mai fatta, ma purtroppo a volte ti trovi a scontrarti con gli altri proprio per la tua diversità che non sempre va a genio a tutti.
    @Elisa: ciao e benvenuta!mi fa piacere avere una nuova follone!ti aspetto sempre e grazie del sostegno!
    @Carrie: il problema Sono anche i miei genitori, ma non sono loro. E cmq andò avanti lo stesso! ;)
    @Barbara: io sono quel che sono piaccio o no,il problema è come ho già scritto su, che con gli altri finisci con lo scontrarti piuttosto che confrontarti, allora il tuo essere può anche diventare un peso.
    @Queen: grazie regina! Un bacio e un sorriso sincero ;)
    @Marianna: il discorso della laurea è lungo e complicato, lo rimando, e cmq ti dico che non mi dispiacerebbe fare la segretaria! ;)

    RispondiElimina
  8. Purtroppo se continuiamo a misurarci con le aspettative dei genitori diventeremo pazze. Ma se ci fosse la ricetta per riuscire a fregarcene. Spero di essere con mia figlia più solidale che critica.

    RispondiElimina
  9. Carissima, mi sono ritrovata alla perfezione in quello che hai scritto anche se...io non sono laureata e non mi sono neanche mai iscritta all'università!
    A volte capita spesso anche a me di fermarmi davanti a uno specchio e pensare:" ma dove cavolo sto andando..." in questi casi non mi riesce neanche un finto sorriso...bè la soluzione non te la so dare! Posso solo dirti che nessuno è perfetto, e in quanto a noi siamo una continua evoluzione!
    Una volta un'amica mi disse che la felicità non ti cade dal cielo, la felicità ognuno se la crea!
    Basta solo trovare il giusto incastro tra i vari elementi della nostra vita e sono sicura che la felicità possa essere alla portata di tutti!

    RispondiElimina
  10. la segretaria è un bel lavoro se fatto con le persone giuste! Io ho un capo demente che mi tratta da stupida ogni santo secondo della giornata ( due minuti fa gli ho sbottato come non mai...) perchè, per lui, conta solo chi ha la laurea in giurisprudenza o figlia di Onorevole, Bancario o Industriale!
    Per l'Università non ti fare abbattere vedrai che appena ritrovi la strada riprenderai gli studi!
    Baci

    RispondiElimina
  11. IO PIANGO QUANDO SONO SOLA, CON ME STESSA, CON IL MIO CANE CON LA MIA VITA....indosso un sorriso fuori perchè questo devo fare...sono una persona felice...ma in fondo mi manca qualcosa che presto sperò riavro...la serenità---- mi piace il tuo blog...

    bacioni e abbraccioni

    Blue

    www.aspassoconblue.com

    RispondiElimina

E ora dimmi cosa pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...